mercoledì 4 novembre 2015

Announcement: Bricking Bavaria!


There is no turning back!

Dolomites Bricks will be at Briking Bavaria, Munchen, this weekend, guest of our german friends of Bricking Bavaria!

If you're curious to see what are the MOCs in the shots below come to Munchen this weekend and you will see them live! :D


sabato 24 ottobre 2015

MOC: Pipes Hacking

Engineer Alexander Vandangant was sent again on Guinevere, it seems MANTIS didnt taken the hint and moved away but tried another offense to take the planet. This time, his squad, left for just a moment the Kiogy, was sent for some pipes hacking.
-
L'ingegnere Alexander Vandagant è stato mandato di nuovo su Guinevere, sembrava che MANTIS non avesse capito il suggerimento e avesse abbandonato il pianeta ma aveva provato una nuova offensiva per conquistare il pianeta. Stavolta, la sua squadra, lasciata per il momento la Kiogy, venne mandata per portare avanti hacking di tubature.


Quick build, done for Andromeda Gates.
Enjoy! d:-)
-
Costruzione veloce per gli Andromeda Gates.
Enjoy! d:-)

Links:

martedì 20 ottobre 2015

MOC: Industry

Another day of exploration...
-
Un altro giorno di esplorazione...


Ok this is a MOC I did quite looong ago but I forgot I had to upload them! :$
Enjoy! d:-)
-
Ok, questa è una MOC che feci un po' di tepo fa ma mi dimenticai completamente di caricarle! :$
Enjoy! d:-)

Links:

venerdì 16 ottobre 2015

MOC: Hidden Garden's Bakery

Bread is one of the most important food in the diet of many peoples; here at Hidden Garden, there is a bakery, runned by a long line of bakers through history. In this times of wars, there is an even greater need of bread and that bakery is going at full power. Alexander helps carrying sack after sack of flour to the bakery to be sure they don't remain without raw material.
-
Il pane è uno dei principali cibi nella dieta di molte persone; qui a Hidden Garde, c'è un fornaio, gestito da una lunga stirpe di fornai attraverso i secoli. In questi tempi di guerra, c'è un ancor più grande bisogno di pane e questa forneria sta andando a piena potenza. Alexander aiuta trasportando pacco dopo pacco di farina al panificio per essere sicuro che non rimangano senza materia prima.


The first floor:

The second floor:

Awaiting for a new batch of bread

Here we are with my second and last entry for Husbandry Challenge! Just in time for the deadline and, with my big surprise, it placed itself inn third position, I was so close to win! xD Hope you Enjoy! d:-)
-
Eccoci con la mia seconda entry per la Husbandry Challenge! Questa MOC è arrivata giusto in tempo prima della deadline e, con mia grande sorpresa, si è piazzata in terza posizione, ero così vicino a vincere! xD Spero vi piaccia! Enjoy! d:-)

Links:

lunedì 12 ottobre 2015

MOC: The Kyogy


The project announced by Admiral Cressen floated before them, a huge ship, longer than the mighty Akena-class dreadnought but thinner, slender. The vessel, called Kyogy, could transport starfighters and assault shuttles, the large hangar that had two secondary hangar and a secondary exit was able to manage and accommodate enough material as it could be transported on a cargo ship of medium size; there was also the same space in the holds.

But the purpose was another: the whole ship, with its compartmentalized holds, the set of industrial vehicles, laboratories and refining stations, the crew itself, was designed for the planetary exploit. The Kyogy would be the first to arrive on new planets and discover the resources, starting their exploitation.


The engineer Alexander Vandangant had been designated by Admiral Cressen to head the project in a private meeting on the Akena and was now on its way to the ship that would be under his command.

The Admiral smiled "What do you think, Engineer?"
"Is long." he chuckled without looking away from the ship that was rapidly enlarging.
"In fact, it's a completely different design than Akena or the Akira, but it's effective."

The ship was now closer, the shuttle slowed down and oriented parallel to the large launch deck direct to the wide main hangar entrance. Other shuttles were shuttling between the ship, the orbital yards and the planet. The ship was preparing for its inaugural journey that will lead it directly to the battlefield.

The shuttle slowed further and slowly walked into the cavernous main hangar; below them, there was a continual coming and going of men and droids. The typical frenzy of the incoming beginning of a new mission.

Admiral Cressen led the engineer, his team, and their associated official, Commander Eirik Rekla, in a small tour of the ship: the hangar, the laboratories, and other parts of the ship.

"The bridge." annouced the Admiral while the doors opened before them: around the main helm, the various stations had already mostly occupied, a slight chatter pervaded the large room as all the various pre-mission controls were carried on.

"From now on, his mission will continue from be here." the Admiral led the way to the main helm, raised above the others and with a good view of the outside.

"Commander Rekla will help in the management of the ship, and he will worry about the mission." Captain Rekla and Alexander exchanged a nod of acknowledge.

"I would say we are, then." Admiral rubbed his hands, a smile on his face as he watched the bridge.

"His first mission will be again on Mynderis, M.AN.T.I.S had opposed more resistance than expected and we need the ship as a moving base there."

"Yes, sir."

"I'm sure it will be a very good officer, makes Kawashita Group proud of him, Engineer." after slapping him on the shoulder, the Admiral turned to Rekla "Commander, I have great confidence in him."

Rekla nodded "Thank you, Sir."

"Good luck, you all." Admiral Cressen smiled, before starting to move to the lift tah will bring him to the hangar.

The Commander and the engineer looked at each other "You'd better get ready." Alexander smiled and with a nod he left the command of the operation to Reckla. "First officer." Reckla called "update me on the status of the ship."

-

Il progetto annunciato dall’Ammiraglio Cressen fluttuava davanti a loro, un’enorme nave, più lunga delle mighty Akena-class dreadnought ma più sottile, longilinea. La nave poteva trasportare caccia stellari e navette d'assalto, l'ampio hangar corredato di due hangar secondari e di una uscita minore era in grado di gestire e ospitare abbastanza materiale quanto può essere trasportato su un cargo di medie dimensioni; nelle stive c'è altrettanto spazio.

Ma lo scopo era un'altro: tutta la nave, con le sue stive compartimentate, la dotazione di veicoli di tipo industriale, i laboratori e parte dell'equipaggio stesso, era stata progettata per lo sfruttamento planetario. La Kyogy sarebbe stata la prima a giungere sui pianeti e a scoprirne le risorse, iniziandone lo sfruttamento.


L'ingegnere Alexander Vandangant era stato designato a capo del progetto dall'Ammiraglio Cressen in un meeting privato sull'Akena e ora si trovava in viaggio verso la nave che sarebbe stata sotto il suo comando.

L'Ammiraglio sorrise "Cosa ne pensa, Ingegnere?"
"è maledettamente lunga" ridacchiò l'ingegnere senza distogliere lo sguardo dalla nave che si stava rapidamente ingrandendo.
"Infatti, un design completamente diverso rispetto alle Akena o agli Akira, ma comunque efficace."

La nave era ormai vicina, la navetta rallentò e si orientò parallela all'ampio ponte di lancio diretta allampio hangar principale. Altre navette facevano la spola tra la nave, i cantieri orbitali e il pianeta. La nave si stava preparando al suo viaggio inaugurale che la porterà direttamente sul campo di battaglia.

La navetta rallentò ulteriormente e lentamente entrò nel cavernoso hangar principale; sotto di loro, c'era un via vai continuo di uomini e droidi. La frenesia tipica dell'inizio imminente di una nuova missione.

L'Ammiraglio Cressen condusse l'Ingegnere, la sua squadra, e l'uficiale a loro associato il Comandante Eirik Rekla, in un piccolo tour della nave: l'hangar, i laboratori, e altre parti della nave.

"Il ponte." annuncò l'Ammiraglio mentre le porte si aprivano davanti a loro: intorno alla postazione di comando principale, le varie postazioni era già per la maggior parte occupate, un leggero cicaleccio pervadeva l'ampia sala mentre venivano portati avanti tutti i vari controlli pre missione.

"D'ora in poi, la sua missione continuerà da qui." l'Ammiraglio fece strada fino alla postazione di comando principale, sopraelevata rispetto alle altre e con un'ottima visuale dell'esterno.

"Il Comandante Rekla la aiuterà nella gestione della nave, mentre lei si potrà preoccupare della missione." Il Capitano Rekla e Alexander si scambiarono un cenno.

"Direi che siamo, allora." l'Ammiraglio si sfregò le mani, un sorriso sul volto mentre osservava il ponte.

"Il suo primo campo di battaglia sarà di nuovo Mynderis, M.A.N.T.I.S had opposed more resistance than expected and we need the ship as a moving base there."

"Si, signore."

"Sono sicuro che sarà un ottimo ufficiale, renda il Kawashita Group orgoglioso di lei, Ingegnere." dopo avergli battuto sulla spalla, l'Ammiraglio si voltò verso Rekla "Anche lei Comandante, ho grande fiducia in lei." Rekla annuì "Grazie, Signore."

"Buona fortuna, a tutti voi." sorrise l'Ammiraglio, prima di avviarsi vero l'ascensore che l'avrebbe riportato all'hangar.

Il Comandante e l'Ingegnere si guardarono "Sarà meglio prepararci." sorrise Alexander e con un cenno del capo lasciò il comando delle operazioni a Reckla. "Primo ufficiale." chiamò Reckla "Mi aggiorni sullo stato della nave."


Here with are, my second ship ever!!! This is a continuation of what I started in the Akena's Officers Quarters, the project mentioned there is that ship, the Kyogy. I tried to move from the usual battleship going for a more industrial ship, inside there is all the necessary for refining small quantity of resources of every type, so it's perfect for looking for resources on new planets.
I plan on building more inside, like a foundry, we will see if I can come up with something good; I plan to continue and deepen the interaction between Alexander and Reckla, as the characteristic of the squad that alway accompany Alexander in his missions.
I hope you Enjoy!!! d:-)
-
Eccoci qui con la mia seconda nave di sempre!!! Questa è la continuazione di ciò che inizia nell'Akena's Officers Quarters, il progetto menzionato la è questa nave, la Kyogy. Ho deciso di spostarmi dalla solita nave da battaglia più verso una nave industriale, al suo interno c'è tutto il necessario per raffinare piccole quantità di risorse di ogni tipo, per cui è perfetta per cercare risorse su nuovi pianeti. Ho intenzione di costruire di più al suo interno, per esempio una fonderia, vedremo se riuscirò a venire a capo di qualcosa di buono; prevedo di continuare e approfondire l'interazione tra Alexander e Reckla, così come la caratterizzazione della squadra che sempre accompagna Alexander nelle sue missioni.
Spero vi piaccia. Enjoy!!! d:-)

Links:


mercoledì 7 ottobre 2015

MOC: Control Room in the Steelworks

Another exploration in another steelwork...
-
Un'altra esplorazione in un altra acciaieria...


Inspired by a photo from Heavy Metal, a steelworks in Belgium.
Enjoy! d:-)
-
Ispirata da una foto da Heavy metal, una acciaieria in Belgio.
Enjoy! d:-)

Links:

sabato 26 settembre 2015

MOC: Galenas Fortress

Galenas Fortress

Fortress weren't build for nothing and the Galenas Fortress wasn't different: builded at mid mountain, in a small plateau, it dominated the union of two valleys and the traffic going on below. The mountains there were rich, under the forest cover, there were lead and silver, iron and copper, even gold was found; in this part of the mountains the mining of the galena, a mineral from which was extract silver and lead, was thriving. The work in the mines was hard, as the following refining, but it was profitable and needed: a lot of the refined metal was going in the other parts of Avalonia and as more were mined, less was imported from outside. Galenas Fortress, as the name said, was builded to control the mining and refining of the galena; a permanent garrison was stationed in the fortress, part of the refined metal too was stored there before being shipped away and the commerce was strictly controlled.

Today, a single messanger was en route of Hidden Garden, to carry the latest monthly accounts and come back with fresh orders.
-
Le fortezze non venivano costruite per niente e la Fortezza Galena non faceva differenza: costruita a mezza montagna, su un piccolo pianoro, dominava l'unione di due valli e il traffico che passava sotto. Le montagne erano ricche, sotto la copertura boschiva, c'erano piombo e argento, ferro e rame, e anche oro venne trovato; in quella parte di montagne l'estrazione della galena, minerale da cui si ricavava argento e piombo, era fiorente. Il lavoro nelle miniere era duro, così come il seguente raffinamento, ma era redditizio e necessario: molto del metallo raffinato finiva in altre parti di Avalonia e più ne veniva estratto, meno ne veniva importato dall'esterno. La Fortezza Galena, come il nome suggeriva, era stata costruita per controllare l'estrazione mineraria e la raffinazione della galena; una guarnigione permanente era di stanza nella forteza, anche parte del metallo raffinato era immagazzinato li prima di venir spedito e il commercio era strettamente controllato.

Oggi, un singolo messagero era in viaggio per Hidden Garden, per portare gli ultimi conti mensili e tornare indietro con ordini freschi.


This was a troubled MOC, I started it months ago, like January/February but I couldn't finish it, then I worked on it another time around mid spring and then finally, I finished it in August! I wished I could do more than the simple walls, but I couldn't find good ideas/techniques to do what I had in mind. In mind, I have a small idea for another MOC to connect to this, but we will see!
I hope you Enjoy! d:-)
-
Questa è stata una MOC problematica, la iniziai mesi fa, tipo Gennaio/Febbraio ma non riuscii a finirla, poi ci lavorai sopra un'altra volta intorno a metà primavera e poi finalmente, sono riuscito a finirla in Agosto! Avrei voluto poter fare di più dei semplici muri, ma non sono riuscito a trovare delle buone idee/tecniche per fare quello che avevo in mente. Avrei in mente una piccola idea per un'altra MOC legata a questa, ma vedremo!
Spero piaccia, Enjoy! d:-)

Links:

venerdì 25 settembre 2015

MOC: Kawashita GreenHouses

Kawashita GreenHouses.

Builded as a joint venture between the civilian and the military branches of Kawashita Corporation, this green house were built on Vollfort as a Botany Laboratory; the planet was an arid desert, with little fauna and flora, perfect to place a Botany Lab with very little interference from the outside environment.


Engineer Alexander Vandangant was tasked to build the compound and, in a matter of days and hard works, he builded one of the most advanced greenhouses of the galaxy with all the needed to conduct any type of reaserach around the fauna world, like adavanced laboratory and cold storages.



Now the head scientist, is giving him a tour of the compound in fully operative, with people working and studying the flora.

-
Costruita come una joint venture tra i rami civile e militare della Kawashita Corporation, queste serre vennero costruite su Vollfort come parte di una Laboratorio Botanico; il pianeta era un arido deserto, con ben poca flora o fauna, perfetto per localizzarci un Laboratorio Botanico con ben poche interferenze dall'ambiente esterno.

L'ingegnere Alexander Vandangant venne incaricato di costruire il compound e, nel giro di alcuni giorni e duro lavoro, costruì una delle più avanzate serre della galassia, con tutto il necessario per condurre qualsiasi tipo di ricerca legata alla fauna, così come laboratori avanzati e celle frigorifere.

Ora il capo scienziato, gli sta facendo fare un tour del compound a pieno regime, con persone al lavoro e che studiano la flora.


It took me a while to finish this MOC, first it started as a zero-G greenhouse to be used on space stations, but then, finding some technical and style issues, I changed completely idea going for a planet-type building. I really like the outcome and I hope you like it as me. Enjoy it! d:-)
-
Ho avuto bisogno di un po' per finire questa MOC, è iniziata come una serra a zero-G da essere usata sulle stazioni spaziali, ma poi, scontrandomi alcuni problemi tecnici e di stile, ho cambiato completamente idea andando per una costruzione di tipo planetario. Il risultato mi piace molto e spero piaccia anche a voi. Enjoy! d:-)

Links:

mercoledì 23 settembre 2015

MOC: Officer Quarters


A couple of days before, Alexander Vandangant had found a message, with the highest priority set, which flashed on the computer "At the attention of Engineer Alexander Vandangant." was the headline and the message recited

"13 Augustali 3815.
It's required his presence on the Akena on 15 Augustali 3815; a shuttle will be waiting at the spaceport on 14 Augustali 3815 for his transfer on board. This meeting has priority over any other commitment, they are all revoked until further notice.
Lieutenant Elmer
Admiral Grensen's staff"

Alexander was surprised by that message, he was only an engineer and, apart from the last raid on Mynderis, he had never participated in any other military actions. Yet the message came from the staff of Admiral Grensen, the Admiral at whose command had been placed the Akena, the flagship of the new series of Akena-class dreadnoughts.

For a moment he wondered if this could be a message specially created by a hacker, probably in the pay of their competitors, to bring him in an ambush. With a quick round of calls, however, he discovered that the rest of his team had received the same call to appear on board. If it was all an evil plan against them, it must have been really well thought out.

Despite his initial concern, the flight was uneventful and on the evening of 14 Augustali, his team came on board of the Akena. No explanation was given, they were simply housed and left waiting for orders.

The following morning, an ensign came to summon Alexander and led him up to Admiral Grensen's suite. The officer left him in front of the locked door that opened immediately "Come ahead, engineer." the voice invited him to come and Alexander walked in with a firm step.


His gaze went through the room and only then he saw Admiral Grensen watching the space out of a large portholes "Reach Lieutenant Rekla, engineer." the Admiral said without turning. The engineer and the officer looked at each other but neither spoke, merely waiting for the Admiral.

A few minutes passed slowly while the superior officer gazed at the stars out of the glass "I think we can begin." He said joining them in front of the hologram.

"Welcome aboard, engineer. I hope it was all to his liking."

"Yes, sir."

"Great. So, I think we can get to the heart of the matter." he paused for a brief moment "Friction with our competitors has intensified in recent weeks, innovation is the key to keeping us one step ahead of the others in this space race. A new project is born to carry on the colonization of the galaxy. You, engineer Vandangant, was chosen to command this new project. "

"It is an honor for me, sir. But what will become of my team?"

"Oh, his team will follow you. But let me explain what this project is all about..."
-
Un paio di giorni prima Alexander Vandangant aveva trovato un messaggio, settato con la massima priorità, che lampeggiava sul computer "All'attenzione dell'Ingegnere Alexander Vandangant." titolava e il messaggio recitava

"13 Augustali 3815.
è richiesta la sua presenza a bordo della Akena in data 15 Augustali 3815; troverà una navetta ad aspettarla allo spazioporto in data 14 Augustali 3815 per il suo trasferimento a bordo. Questo incontro ha priorità su ogni altro suo impegno, revocati fino a nuovo ordine.
Tenente Elmer
staff dell'Ammiraglio Grensen"

Alexander era rimasto sorpreso da quel messaggio, era soltanto un ingegnere e, a parte l'ultima incursione su Mynderis, non aveva mai partecipato ad altre azioni militari. Eppure il messaggio giungeva dallo staff dell'Ammiraglio Grensen,l'Ammiraglio al cui comando era stata posta l'Akena, ammiraglia della nuova serie di dreadnought di classe Akena.

Per un momento si era chiesto se ciò potesse essere un messaggio creato ad hoc da un hacker, molto probabilmente al soldo dei loro concorrenti, per portarlo in un'imboscata. Con un veloce giro di chiamate aveva però scoperto che anche il resto della sua squadra aveva ricevuto la stessa convocazione a presentarsi a bordo dell'Akena. Se era tutto un piano diabolico ai loro danni, doveva essere stato davvero ben congeniato.

Nonostante la sua iniziale preoccupazione, il volo fu tranquillo e nella serata del 14 Augustali, la sua squadra salì a bordo dell'Akena. Nessuna spiegazione venne data, vennero semplicemente alloggiati e lasciati in attesa di ordini.

La mattina del giorno successivo, un ufficiale venne a convocare Alexander e lo condusse fino alla suite dell'Ammiraglio Grensen. L'ufficiale lo lasciò davanti alla porta serrata che però si aprì subito "Venga avanti, ingegnere." la voce lo invitava ad entrare e Alexander entrò con passo sicuro.


"Venga, venga." lo sollecitò nuovamente la voce. Alexander si guardò intorno, osservando l'ampia suite e apprezzandone il buon gusto della sua realizzazione; davanti a lui, più in basso, un ufficiale dall'aria seria osservava l'ologramma di un pianeta roccioso, non poteva essere stato lui a parlare, visto la quasi completa assenza di movimento.

Il suo sguardo percorse la sala e solo allora vide l'Ammiraglio Grensen che osservava lo spazio da un ampio oblò. "Raggiunga pure il Tenente Rekla, ingegnere." lo esortò nuovamente l'Ammiraglio senza voltarsi. L'ingegnere e l'ufficiale si scambiarono un'occhiata ma nessuno dei due parò, limitandosi ad aspettare l'Ammiraglio.

Alcuni minuti passarono lenti mentre l'ufficiale superiore contemplava le stelle al di la del vetro "Direi che possiamo cominciare." commentò raggiungendoli davanti all'ologramma.

"Benvenuto a bordo, ingegnere. Spero sia stato tutto di suo gradimento."

"Si, signore."

"Ottimo. Allora, direi che possiamo giungere al nocciolo della questione." breve pausa "L'attrito con i nostri concorrenti si è intensificato nelle ultime settimane, l'innovazione è la chiave per rimanere sempre un passo davanti agli altri in questa corsa allo spazio. Un nuovo progetto sta nascendo per portare avanti la colonizzazione di questa galassia. Lei, ingegnere Vandangant, è stato scelto per comandare questo nuovo progetto."

"è un onore per me, signore. Ma che ne sarà della mia squadra?"

"Oh, la sua squadra la seguirà. Ma lasci che le spieghi di cosa si tratta il progetto..."


Here we are with my entry for Challenge 2: Unknown menace, Category C! I really enjoyed building this Officer Quarters and they fit perfectly my sci-fi idea of quarters. I took the chance to start a bit of story for my character in AG, this is the first installment and I hope to continue it with the next MOC.
-
Eccoci con la mia entry per la Challenge 2: Unknown menace, Categoria C! Mi sono divertito molto la costruzione di questi Officer Quarters ed essi si adattano perfettamente la mia idea di appartamenti sci-fi. Ho preso l'occasione per iniziare un po' di storia per il mio personaggio negli AG, questa è la prima "puntata" e spero di continuare con la prossima MOC.

Links:

martedì 22 settembre 2015

MOC: Fishing...

Fishing...

Along with hunting and agriculture, fishing is also important in the people's lives here in the mountains. In the tumultuous rivers flowing down the mountains, there is an abundance of fish and, when creating these artificial barriers to harness the power of the river, you will also create lakes perfect for fishing.

Even Alexander Vandangant, although it isn't one of his favorite things to do, sometimes goes fishing, so that in the evening meal there is fish on the table. However, when the fresh breeze is blowing, the sun is warm and all is quiet, Alexander tends to "wander off"...
-
Oltre che alla caccia e all'agricoltura, anche la pesca è importante nella vita delle persone che vivono qui nelle montagne. Nei fiumi tumultuosi che scendono dalle montagne c'è abbondanza di pesci e, quando vengono create queste barriere artificiali per imbrigliare l'energia del fiume, si creano laghi perfetti per la pesca.

Anche Alexander Vandangant, anche se non è una delle sue attività preferite, qualche volta va a pescare, così che nel pasto serale ci sia pesce in tavola. Tuttavia, quando la brezza soffia fresca, il sole è caldo e tutto è tranquillo, Alexander tende a "vagare"....



Hello all, finally I'm back building for the Guilds of Historica! This is my first entry for the Historica Husbandry; while following the main scope of the challenge, "show your character procuring, processing, or delivering, food somehow", I tried to add a bit of humor to the situation! Thanks soccerkid6 for putting it up and inspiring me on the spot! Enjoy! d:-)
-
Ciao a tutti, finalmente sono di nuovo a costruire per le Guilds of Historica! Questa è la mia prima entry per la Historica Husbandry; seguendo lo scopo principale della challenge, "mostra il tuo character procurare, processare o distribuire, cibo in qualche modo", ho provato ad aggiungere un po' di humor alla situazione! Grazie soccerkid6 per organizzare la challenge ed ispirarmi subito al momento! Enjoy! d:-)

Links:

lunedì 21 settembre 2015

MOC: Mynderis Deployment

Mynderis Deployment

The new objective of the Kawashita Group was Mynderis, a incredibly hot planet, constantly erupting and changing. It was choosen for its large reserves of Awesomnium but seemed MANTIS already placed a few plant and facilities on the planet but this didn't stop the Kawashita executive to carry out its plans.

Engineer Alexander Vandangant was tasked to be part of the plan; thi time not to build from scratch a new outpost but to take control of one of these facilities, why destroy them when you could take the control  and save resources and time?

With a Covert Operation squad to support them, Alexander and his squad of enginers landed on Mynderis and started their work, silent and swiftly...

-

Il nuovo obiettivo del Kawashita Group era Mynderis, un pianeta incredibilmente caldo, in costante eruzione ed evoluzione. venne scelto per le ingenti riserve di Awesomnium ma sembrava che MANTIS avesse già installato alcune installazioni e impianti sul pianeta ma questo non fermò il direttivo della Kawashita nel portare avanti il piano.

L'ingegnere Alexander Vandangant venne incluso nel piano; questa volta non per costruire un nuovo avamposto dal niente ma di prendere il controllo di una di queste installazioni, perchè distruggerle quando puoi prenderne il controllo e salvare risorse e tempo?

Con una squadra della divisione Operazioni Sotto Copertura a supportarli, Alexander e la sua squadra di ingegnere atterrarono su Myndersi e iniziarono il loro lavoro, rapidi e silenziosi...





So here we are with another AG build, this EB game is really stimulating me to create and experimenting, bringing out some nice work out of me! I really enjoyed working on this as I took the chance to experiment with lava again with which I work very little. I hope you Enjoy! d:-)
-
Eccoci con una nuova AG build, questa gioco su EB mi sta veramente stimolando a creare e sperimentare, tirandomi fuori dei bei lavori! Mi sono divertito lavorando su questa MOC visto che ho preso l'occasione per sperimentare nuovamente con la lava, elemento con cui lavoro poco. Spero vi piacci, Enjoy! d:-)

Links: